Il sedano rapa – Ottobre.

Il sedano rapa, conosciuto anche come sedano di Verona, è una varietà di sedano di cui si consuma la radice anziché gli steli.

Ha origine nell’area mediterranea e appartiene alla famiglia delle Ombrellifere. Viene coltivato soprattutto in Germania e in Francia ed è un alimento facile da conservare, utile per la stagione invernale.

E’ consigliato selezionare gli esemplari più piccoli poiché quelli troppo grossi risultano molto più fibrosi. Inoltre non devono produrre un suono cavo se leggermente picchiettati con le nocche delle dita.

Si può consumare sia crudo che cotto, tuttavia non bisogna cuocerlo troppo a lungo altrimenti diventa colloso e insipido. La polpa ossida molto facilmente, basta utilizzare un elemento acido (es. limone o aceto bianco) per mantenerla candida.

Per conservarlo in frigorifero bisogna eliminare le foglie e chiudere la radice in un sacchetto forato per evitare che si disidrati eccessivamente. In questo modo durerà qualche settimana.

I Greci e i Romani lo utilizzavano per purificare il sangue. E’ un eccellente fonte di Potassio e possiede Vitamina C, Vitamina B, Fosforo, Magnesio e Ferro. Oltre ad avere proprietà depurative, è diuretiche e remineralizzanti. Inoltre, grazie alla presenza di lecitina, permette di metabolizzare meglio i grassi.

Composto per l’88% da acqua, apporta 23 Kcal ogni 100 g così ripartite:  63% Carboidrati (zuccheri), 33% Proteine, 4% Lipidi (grassi).

Il mese migliore per acquistare il sedano rapa è Ottobre.

 




RELATED POST

INSTAGRAM
@ilcuocoincamicia