La sogliola – Febbraio.

La sogliola, appartenente alla famiglia dei Soledi, è uno dei pesci piatti più pregiati che popolano il Mar Mediterraneo, il Mare del Nord, l’Oceano Atlantico e il Pacifico.

Il termine viene utilizzato per indicare diverse specie di pesci con forma simile e stesso stile di vita. La più ricercata è la sogliola comune, chiamata anche sogliola di Dover in riferimento alla città inglese che si affaccia sulla Manica e dove viene pescata in grande abbondanza.

Si tratta di un pesce magro con contenuto in grassi tra l’1% e il 3%. Le sue carni rosate sono sodedelicatesaporite e altamente digeribili, infatti viene consigliata anche a bambini piccoli anziani.

Le bianche scogliere di DoverIn foto: bianche scogliere di Dover in Inghilterra.

Generalmente va dai 20 ai 45 cm di lunghezza ma può tranquillamente superare i 70 cm. Vive mimetizzandosi sui fondali marini sabbiosi, questo stile di vita ha fatto si che un occhio migrasse insieme all’altro pertanto presenta entrambi gli occhi sul lato desto che è quello di color marrone-grigiastro disseminato da macchie. Il lato sinistro, di color biancastro, è quello nascosto che rimane a contatto con il fondale.

Al momento dell’acquisto bisogna fare attenzione perché esiste una “finta sogliola” molto simile a quella più pregiata e che si differenzia da quest’ultima per la presenza di calli sulla bocca. Inoltre, per valutarne la freschezza, la pelle deve essere ben tesa, priva di pieghesfumature giallognole.

Ruota mulino ad acquaIn foto: mulino ad acqua.

La preparazione più famosa della sogliola è quella “a la meuniere” ovvero alla mugnaia”. Si tratta di una ricetta di origine francese che deriva dall’ingrediente principale con cui le mogli dei mugnai, cioè i proprietari dei mulini, la preparavano: la farina.

La sogliola viene infatti abbondantemente infarinata e poi fritta nel burro spumeggiante, infine spruzzata con del succo di limone e aromatizzata con un trito fresco di prezzemolo.

Si tratta di un pesce ricchissimo di proteine oltre che sali minerali come Potassio, Fosforo, Sodio e Selenio. Composta per il 90% da acqua, apporta circa 83 Kcal per ogni 100g di prodotto così ripartite: 68 Kcal da Proteine, 12 Kcal da Lipidi (grassi) e 3 Kcal da Carboidrati (zuccheri).

Il mese migliore per gustarsi una buona sogliola pescata è Febbraio.

 

 


RELATED POST

INSTAGRAM
@ilcuocoincamicia