READING

Riso al Montenegro, Gorgonzola DOP e noci.

Riso al Montenegro, Gorgonzola DOP e noci.

Un piatto caldo, cremoso, avvolgente deciso! Perfetto per coccolarsi nelle giornate piovose.

La croccantezza e la nota amara delle noci si sposa molto bene con la cremosità e la dolcezza del Gorgonzola, il tutto viene potenziato e finalizzato dal sapore dolce-amaro tipico del Montenegro.

Il riso, un Vialone Nano, viene fatto tostare con poco burro a fuoco molto basso. Questa fase è importantissima perché è ciò che determina la buona riuscita o meno di un risotto, pertanto bisogna avere molta pazienza e cura evitando che i chicchi si colorino.

Quando il riso è ben tostato, ovvero quando “canta” ed è rovente al tatto, si sfuma generosamente con dell’amaro Montenegro, si alza la fiamma e si lascia bollire per far eveporare tutto l’alcool. A quel punto si aggiunge il primo mestolo di acqua bollente.

Al secondo mestolo di acqua bollente aggiunto si aggiusta di sale e si porta poi gradualmente a cottura aggiungendo via via il liquido necessario. Due minuti prima che il riso sia pronto, cioé cotto al dente, si aggiungono le noci tritate tenendone da parte alcune per la guarnizione.

Il riso deve cuocere a fiamma viva per il tempo necessario, finché c’è presenza di liquido (in questo caso acqua) non deve essere mescolato costantemente per evitare di sfaldarne i chicchi. Si mescola solo prima di aggiungere ulteriore liquido di cottura, cioé quando inizia ad asciugarsi. E’ importante utilizzare un cucchiaio di legno per evitare assorbimenti di calore.

Quando il riso è pronto si spegne la fiamma e si aggiungono cubetti di Gorgonzola dolce e qualche cubetto di burro freddo. E’ importantissimo che il burro sia freddo da frigo per provocare uno shock termico che favorisca la mantecatura. Si incoperchia e si lascia riposare per almeno un paio di minuti. In questo modo il riso ha tempo di rilassarsi e rilasciare amido, fondamentale per la mantecatura.

Una volta riposato si manteca a fuoco spento con movimenti ondulatori rapidi della casseruola addizionando eventualmente ulteriore liquido di cottura fino ad ottenere un riso cremoso all’onda.

Si impiatta con l’aiuto di un coppapasta e si aggiungono le restanti noci in granella grossa a ultimare il piatto.

Et voilà… Buon appetito! 🙂


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
@ilcuocoincamicia