Pistacchio verde di Bronte DOP

La zona di produzione del Pistacchio verde di Bronte DOP è ovviamente Bronte, ma anche Adrano e Biancavilla, in provincia di Catania.

E’ caratterizzato da un colore verde smeraldo brillante e un profumo resinoso molto intenso.

La raccolta viene effettuata solamente ogni due anni tra la fine di Agosto e l’inizio di Settembre. Nell’anno in cui la pianta riposa, infatti, i contadini eliminano tutte le gemme per far si che tutto il nutrimento si concentri nella produzione dell’anno successivo. Questo è il motivo per cui si riesce ad ottenere un prodotto di eccelse qualità organolettiche.

Inoltre si tratta di una raccolta molto complicata fatta a mano sui terreni accidentati tra l’Etna e i Nebrodi. Solamente nei pistacchieti meno scoscesi è possibile stendere un telo per terra come aiuto. Ecco un ulteriore motivo dell’elevato costo, non per nulla si tratta di un Presidio Slow Food.

Le piante che producono il Pistacchio verde di Bronte DOP vengono potate e trattate molto poco, non vengono né concimate né irrigate, esse infatti sono le piante da frutto che resistono di più alla siccità.

Questa eccellenza gastronomica italiana trova la sua naturale collocazione nella grande pasticceria Siciliana.


RELATED POST

INSTAGRAM
@ilcuocoincamicia