Mandorla di Noto.

La mandorla di Noto è un prodotto eccellente, protagonista assoluto della sublime pasticceria siciliana. L’area di produzione secondo il presidio Slow Food include i seguenti comuni in provincia di Siracusa: Noto, Avola, Rosolini e Canicattini Bagni.

Le mandorle appartengono alla famiglia delle Rosacee e sono originarie dell’Asia e del Nord Africa. I primi a coltivarla furono i Greci tant’è che i Romani la chiamavano “noce greca“.

Il mandorlo è una pianta molto sensibile al freddo pertanto cresce bene nel sud Europa, in Sudamerica, in California e Australia, laddove il clima è dunque favorevole.

Esistono oltre 700 cultivar diverse di mandorle ma nelle campagne di Noto se ne coltivano tre in particolare: la Romana, che presenta un sapore e un aroma più intenso delle altre, la Pizzetta d’Avola e la Fascionello.

Provate ad assaggiarne una al naturale e vi sembrerà di mangiare direttamente un dolce siciliano! Pasta reale, martorana, cassata, dolcetti da riposto, biscotti, conchiglie, mustazzuoli, amaretti, torrone, faccioni di Noto, biscotti, latte di mandorla … sta a voi chiudere gli occhi e viaggiare in Sicilia! 😉

Il periodo di raccolta va da Agosto a Settembre ma si possono trovare tutto l’anno.

 


RELATED POST

INSTAGRAM
@ilcuocoincamicia
P.IVA 10631370961